Vignolo Attività e progetti
Vignolo: Gli alunni celebrano il 4 novembre e visitano il Municipio Stampa E-mail
Scritto da Simone Mandrile   
Sabato 10 Novembre 2018 22:34

1

Lunedì 5 novembre, gli allievi delle classi quinte della Primaria di Vignolo hanno realizzato una sfilata silenziosa verso il centro storico del paese, dove si sono soffermati in raccoglimento davanti alla lapide commemorativa dei caduti nella Guerra del 1915-1918, assistendo alla benedizione impartita da Don Luciano Mattalia.

In questo luogo speciale, simbolo del passato sofferto dell'umanità, i ragazzi hanno celebrato la Giornata dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate, recentemente avvenuta il 4 novembre.

Erano presenti il Sindaco Danilo Bernardi, il Vice Sindaco Marcello Ghibaudo, gli Alpini, la Protezione Civile, le Forze dell'Ordine e rappresentanti delle autorità dei Comuni di Vignolo e Cervasca.

Dopo il momento del ricordo e della riflessione sull'importanza della memoria dei fatti storici, gli alunni sono stati accompagnati in una interessante visita del Palazzo del Municipio, per conoscere gli uffici specifici e le principali figure che si occupano della gestione dei servizi e delle relazioni con il pubblico, l'ufficio del Primo Cittadino e la Sala della Giunta. Qui, attraverso la lettura di stralci significativi tratti dalla letteratura e dalle affermazioni ideologiche di personalità politiche italiane, i ragazzi hanno riflettuto sui termini chiave della guerra e della pace, scoprendo l'importanza della giustizia, dell'uguaglianza, del rispetto e della speranza come fattori positivi per la costruzione di una umanità unita e libera.

2

Grazie alle parole della poesia-canzone "La storia siamo noi", del cantautore Francesco De Gregori, inoltre, gli allievi hanno compreso che ognuno è parte attiva della storia, da intendersi come processo inarrestabile tutto da costruire e amare, uno spazio comune in cui bisogna saper "scegliere" e "andare", come "onde nel mare", con intraprendenza, coraggio e responsabilità, per se stessi e per le generazioni future.

L'evento si è rivelato fortemente coinvolgente e ha permesso ai giovani partecipanti di percepire la rilevanza del rapporto continuo tra il ricordo del passato e la volontà, presente e futura, di creare gesti di comunione che non scolpiscano lapidi, ma segni di bene.

 
Gli alunni di Vignolo incontrano la pecora sambucana Stampa E-mail
Scritto da Simone Mandrile   
Domenica 04 Novembre 2018 15:06

1bis 2

Martedì 23 ottobre, le classi 4A e 4B della Scuola Primaria di Vignolo hanno partecipato ad una giornata speciale, a Pontebernardo, piccolo borgo alpino di Pietraporzio, per visitare l'Ecomuseo della Pastorizia, voluto dalla Comunità Montana per rivitalizzare l'allevamento della pecora sambucana.

Ripercorrendo la storia del recupero dell'animale, di razza autoctona della Valle Stura e a rischio di estinzione negli anni '80, gli alunni hanno percepito l'importanza delle risorse del territorio, tutte da rispettare e proteggere, conoscendo anche gli aspetti peculiari e caratteristici della cultura e delle tradizioni legate alla realtà della pastorizia nel tempo.

Gli allievi sono stati coinvolti in un particolare momento laboratoriale sull'infeltrimento manuale della lana, lavorando direttamente con le mani e apprendendo la fatica, l'impegno e la creatività con cui l'uomo, fin dal passato, ha saputo trarre prodotti utili e naturali dal soffice pelo lanoso della pecora.

Infine, dopo il pranzo, offerto dall'Agribistrot Pecora Nera, i ragazzini hanno visitato una stalla e visto il pastore all'opera con i suoi animali.

Docenti e alunni ringraziano gli esperti dell'Ecomuseo e il personale dell'agriturismo per l'accoglienza, e, in modo particolare, l'Unione dei Comuni della Valle Stura, che ha gentilmente offerto l'intera giornata alla scuola, permettendo il realizzarsi di un'esperienza significativa, curiosa e coinvolgente alla riscoperta delle risorse e delle tradizioni locali.

2 bis2

4bis 3

 
Alunni alla scoperta della castagna e della coltivazione, grazie alla Confagricoltura Stampa E-mail
Scritto da Simone Mandrile   
Giovedì 25 Ottobre 2018 12:22

Venerdì 19 ottobre, le classi seconde della Scuola Primaria di Vignolo si sono recate a Cuneo per partecipare ad un laboratorio didattico della Confagricoltura, organizzato all'interno della "Fiera Nazionale del Marrone", rassegna enoganostronomica giunta alla sua ventesima edizione.

Il momento ludico-educativo, dal titolo "Scopriamo la castagna", si è strutturato attraverso una iniziale presentazione, da parte di un esperto, della pianta del castagno, con particolare riferimento alle sue origini e al suo utilizzo nella storia e nel presente, e all'importanza del suo frutto prelibato, la castagna, che si presenta in differenti varietà, ed è preziosa risorsa per l'uomo, in campo alimentare e non solo.

I bambini hanno poi avuto modo di costruire anche un simpatico libro pop-up, per fissare le conoscenze acquisite in modo simpatico e creativo, utilizzando fantasia e colore.

Una seconda parte dell'esperienza didattica ha visto gli alunni divenire giardinieri per un giorno, vestiti con il grembiule offerto dalla Confagricoltura, e coltivare coloratissimi vasi di viole del pensiero e insalata, da portare a casa come ricordo della giornata.

I piccoli si sono lasciati coinvolgere con curiosità e dinamismo, immergendo le mani nella terra per creare pezzi vitali di natura e percependo concretamente l'importanza del prendersene cura.

Docenti e bambini ringraziano il Direttore Roberto Abellonio e tutti i funzionari ed esperti della Confagricoltura di Cuneo, per l'ospitalità e le attenzioni ricevute, e, in particolare, per aver organizzato e offerto alla scuola un incontro divertente ed entusiasmante, dall'alto valore formativo ed educativo.

C 3

D 3

 


Tot. visite contenuti : 117777

I cookies vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. Cookies impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperene di più sui cookies che utilizziamo e come cancellarli clicca qui: privacy policy.

Accetto cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information