Bicipatentato Stampa E-mail
Scritto da Simone Mandrile   
Venerdì 18 Maggio 2018 17:14

Mercoledì 16 e giovedi 17 maggio 2018 gli alunni delle tre classi di prima media dell'I .C. di Cervasca hanno partecipato alla seconda parte del progetto "Bicipatento", promosso dagli accompagnatori cicloturistici della Casa del fiume presso il Parco fluviale di Cuneo. Dopo un primo appuntamento autunnale in cui sono stati approfonditi la conoscenza della bici, delle sue componenti e delle principale regole della segnaletica stradale, con l'arrivo della primavera, i ragazzi hanno realizzato un'uscita sulla pista ciclabile del Parco fluviale insieme agli accompagnatori cicloturistici Roberto Ribero, Stefano Melchio e Francesco Giraudo.

20180516 084955

20180517 085958

 
Bimbi dell'infanzia alla scoperta delle emozioni Stampa E-mail
Scritto da Simone Mandrile   
Venerdì 18 Maggio 2018 17:00

Gli alunni delle scuole dell'infanzia dell'Istituto Comprensivo sono stati coinvolti in progetti di musicoterapia e di drammatizzazione per imparare a scoprire le emozioni proprie e altrui

Lunedì 14 maggio, docenti e alunni del primo e del secondo anno delle scuole dell'infanzia di Cervasca, Vignolo e S. Croce di Cervasca si sono recati al Teatro Toselli di Cuneo, per assistere allo spettacolo "Mostrami i mostri", ideato e inscenato, con grande capacità artistica e con innovative varietà di forme espressive, dalla compagnia teatrale Il Melarancio.

I bambini, fortemente coinvolti e attratti dalla rappresentazione, sono stati accompagnati dai protagonisti della storia, Nella e Renè, in un curioso ed emozionante viaggio alla scoperta del contenuto di uno strano scatolone...tutto pieno di mostri, esseri bavosi e dentati, nasi monelli e tanto altro ancora. Un viaggio nella paura, rappresentata da figure mitologiche classiche, ma anche dalle moderne inquietudini che i piccoli debbono affrontare per diventare grandi.

Nei giorni successivi all'evento, i medesimi artisti ed esperti della compagnia teatrale, Jimmi e Giuseppe Basilotta, Gaia Marlino e Jacopo Fantini, hanno realizzato laboratori di rielaborazione dello spettacolo, coinvolgendo gli alunni in travestimenti e situazioni sceniche, e permettendo loro di divenire piccoli attori per un giorno.

L'avvenimento, particolarmente gratificante per i bambini, è stato parte di un importante e allargato progetto, finalizzato allo sviluppo dei potenziali comunicativi e delle capacità espressive dei bambini, attraverso il coinvolgimento attivo e libero delle loro emozioni.

Due i fili conduttori del percorso, rispettivamente intitolati "Noi insieme...stiamo bene!" e "A Teatro si può...", permessi grazie al contributo del BIM della Valle Maira e dell' Unione Montana della Valle Stura.

Il primo laboratorio, già partito in febbraio, ha visto l'intervento della specialista Silvia Vercellino, che ha gestito significative sedute di musicoterapia, con giochi e attività attraverso il corpo, la voce e la musica, favorendo comunicazione, motricità, espressione e relazione.

I docenti hanno poi attivato momenti di riflessione e attività giocosa, sviluppatisi attraverso l'approfondimento del testo I colori delle emozioni, di Anna Ileans.

Svariate sono state le attività proposte, da quelle specifiche sulla drammatizzazione ai giochi di gestualità e improvvisazione: lezioni piene di creatività e fantasia, che hanno promosso lo sviluppo delle capacità di espressione, individuali e di gruppo, attivando la spontaneità e la socializzazione.

In entrambi i percorsi dell'ampio progetto sulle emozioni, i docenti hanno beneficiato di una fase formativa preparatoria, sperimentando in prima persona situazioni di espressività e di coinvolgimento emozionale che si sono rivelate profonde e portatrici di benessere, ma anche apprendendo strategie utili a progettare nel tempo nuovi e continui percorsi, per favorire nei bambini la conoscenza del sé interiore, il rispetto verso l'altro e la voglia di stare insieme.

1 2

2 2

3

 
Pronti... via! Stampa E-mail
Scritto da Simone Mandrile   
Venerdì 18 Maggio 2018 16:51

Medaglia d'argento per gli allievi della Scuola Secondaria di primo grado di Cervasca alla manifestazione "Pronti...via!"

Martedì 8 maggio, gruppi di alunni della Scuola Secondaria di primo grado di Cervasca, classi I, II, III A, e II C, hanno partecipato alla 19^ edizione del "Pronti... via!" di Cuneo, tradizionale manifestazione sportiva progettata dal MIUR e resa possibile grazie alla professionalità del Coordinatore dell'Ufficio Educazione Fisica Prof. Marcello Strizzi.

Le squadre, composte da studenti diversamente abili affiancati da alcuni compagni di classe, sono state ospitate nell'ampio e attrezzato Campo di Atletica "Walter Merlo", dove hanno vissuto intense e dinamiche situazioni motorie, affrontando insieme un susseguirsi di gare: il percorso ad ostacoli, la staffetta e il lancio del vortex.

A conquistare il miglior risultato sono stati gli allievi Gabriele Audisio, Flavio Mandrile e Claren Medaglia (classe III A), che si sono classificati secondi, meritando la medaglia d'argento.

Un successo significativo, condiviso gioiosamente con gli altri partecipanti presenti, che ha sottolineato la forza e la determinazione delle "diverse abilità" di ognuno e l'importanza dell'aiuto e dell'unione per il raggiungimento di uno scopo comune.

Tutti gli alunni si sono distinti per l'impegno e per il forte coinvolgimento con cui hanno partecipato all'evento, e, indipendentemente dal risultato finale, tutti sono risultati vittoriosi per la vitalità, lo spirito di gruppo e la voglia di stare insieme, vivendo momenti di benessere psicofisico e realizzando situazioni di amicizia e di autentico sport inclusivo.

Congratulazioni vivissime alla squadra vincente, ma anche agli altri valorosi partecipanti: Alessandro Marretta, Alexandra Bivolaru, Giulia Musso, Isabel Giraudo, Jessica Ribero, Karen Belfiore, Miriam Putignano, Nicolò Sorbera e Stefano D'Amato.

1 2

aa

 
Incontri di Educazione all'affettività e alla sessualità a scuola Stampa E-mail
Scritto da Simone Mandrile   
Venerdì 18 Maggio 2018 16:43

A20180504 114319

Martedì 7 maggio si è concluso il progetto formativo con specialisti dell'A.S.L CN 1, dedicato all'educazione affettiva e sessuale, che ha visto il coinvolgimento di numerosi gruppi di alunni dell'Istituto Comprensivo di Cervasca.

Il percorso, sviluppatosi nel corso dell'anno, ha riguardato le classi quinte primarie di tutti i plessi e le classi terze della secondaria di primo grado, e ha accompagnato bambini e ragazzi nell'apprendimento di conoscenze specifiche, differenziate a seconda dell'età.

Attraverso un incontro serale, anche docenti e genitori sono stati informati sui contenuti e sugli strumenti utilizzati dagli specialisti, in un clima di ascolto e condivisione che è risultato accogliente ed efficace, preparando ed educando i presenti ad affiancare i giovani nel loro delicato percorso di cambiamento e di crescita.

Gli allievi delle classi quinte, seguiti dall'infermiera ostetrica Lorella Miretti, hanno beneficiato di un'arricchente mattinata di approfondimento su vari aspetti: la trasformazione del corpo nel tempo, l'attivazione dell'apparato riproduttivo, la genetica e l'originalità di ognuno, il concepimento e il parto.

Tra le riflessioni, trattate con delicatezza, chiarezza e trasparenza, sono risultate profonde quelle sugli aspetti psicologici ed emotivi legati alla sessualità, come l'attrazione, la fiducia e l'amore, ma anche la paura, la vergogna e la violenza.

La Miretti ha inoltre sottolineato l'importanza del rispetto verso il corpo, proprio e altrui, e la meraviglia e la ricchezza della vita di ognuno, da proteggere sempre in modo consapevole, gestendo in modo sano e appropriato scelte e decisioni.

Anche i ragazzi della secondaria di primo grado hanno affrontato un significativo percorso di educazione sessuale, intitolato "Un giro in Consultorio", condotto dalla psicologa Silvia Cardetti e dall'assistente sanitaria Silvia Gentile.

Le esperte hanno gestito un incontro di riflessione e confronto su più aspetti, tra i quali i cambiamenti corporei tipici della pubertà, l'amicizia e l'innamoramento, la sessualità, la prevenzione delle malattie sessualmente trasmesse e i metodi anticoncezionali.

I ragazzi sono stati inoltre informati sui servizi consultoriali del territorio cuneense e sulle modalità per accedervi, con particolare riferimento al Consultorio Familiare, che ospita uno specifico Consultorio Giovani.

Gli allievi, attenti e interessati, sono stati accolti con i loro dubbi e con le molte curiosità proprie dell'età; l'affiancamento delle specialiste ha dato loro sicurezza, e il gruppo si è dimostrato un ambiente relazionale, neutro e contenuto, in cui potersi esprimere liberamente, percependo la naturalità e l'universalità delle tematiche trattate.

Entrambi i percorsi si sono rivelati arricchenti e di alto coinvolgimento e verranno proseguiti e approfonditi dai docenti in aula, con lezioni di tipo scientifico, rielaborazioni e riflessioni.

 


Pagina 7 di 34
Tot. visite contenuti : 108604

I cookies vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. Cookies impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperene di più sui cookies che utilizziamo e come cancellarli clicca qui: privacy policy.

Accetto cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information